Del terrorismo, dell’Isis, dell’IGNORANZA e di altri demoni.

 

banksy7 Gennaio 2015: Attentato alla sede di Charlie Hebdo (di cui parlo in QUESTO articolo)

2 aprile2015: Kenya, strage di studenti nel campus: “148 morti”. Testimoni: “Ci sono decapitati”.

20 agosto 2015: Egitto, tre attentati a Il Cairo: 29 feriti. L’Isis rivendica gli attacchi.

11 novembre 2015: strage in Libano. Due attentati suicidi rivendicati dall’Isis, a distanza di qualche minuto Il bilancio dei morti è salito a quota 43, circa 180 i feriti. Si tratta del peggiore attacco nella capitale dalla fine della guerra civile nel 1990.
13 novembre 2015: La strage che ancora tutta l’Europa sta piangendo.flag Fra
Questi sono solo alcuni esempi, pochi, degli attentati terroristici che l’Isis nel corso del 2015 ha rivendicato.
Dopo ogni attentato aumenta la paura. La paura alimentata dall’ignoranza si trasforma in odio e genera razzismo.
Il terrorismo in se ha lo scopo di terrorizzare le masse. E come si combatte la paura e il terrore cieco? Aprendo gli occhi.
Sciogliendo il velo dell’ignoranza che molti miei connazionali e non, portano come un burqua.
Il vostro burqua è la rabbia, il razzismo, la paura, l’ignoranza, la mancanza di empatia.
Lo scopo di questi terroristi-kamikaze è diffondere il panico, creare scompiglio tra i popoli, generare odio.
E a quanto pare ci stanno riuscendo bene.
Su facebook in questi giorni fioriscono commenti razzisti, incitazioni alla guerra e alla distruzione di massa di Islamici e Musulmani.
Qualcosa però non va.
odio5Mi pare di aver letto che gli attentati sono stati rivendicati dall’Isis, da un gruppo di estremisti pazzi che uccidono in nome di qualcosa che non esiste. Non ho letto ne sentito che questi attacchi sono stati rivendicati da musulmani o islamici.
E allora quale è il problema? Come al solito molte persone (e non dico “la gente”, altrimenti cadrei nella stessa trappola di massificazione e generalizzazione cotro cui sto scrivendo) confondono l’idea di “massa” e di “individuo”, o meglio, non possiedono affatto l’idea di singolo.
Ragionano per categorie: i maschi sono… Le femmine sono… I gay sono… I vegetariani sono… I carnivori sono… I cinesi sono… Gli italiani sono… etc etc, fino a giungere a: gli islamici e i musulmani sono: terroristi.
Credo che questo modo di pensare appartenga a individui che non posseggono una propria personalità, che usano un cervello comune e che di conseguenza non riescono a capire che ESSERE significa PENSARE con la propria testa e che se accetti questo concetto basilare, allora capirai che puoi essere italiano e non essere latin lover, che puoi essere americano e non essere obeso, che puoi essere femmina e non essere troia, che puoi essere musulmano e non essere un terrorista.
Appurato questo, che per quanto semplice sembra essere il concetto più difficile da afferrare  (per la maggior parte delle persone che urla alla guerra e allo sterminio), possiamo procedere con il discorso Siria e chiusura delle frontiere.
Diaciamocela tutta, non è stata una scelta felice quella della Francia di bombardare la Siria. CT4tXg-WoAAVldF-kT5G-U10602206422781FPE-700x394@LaStampa.itCon tutti i soldi spesi per fare quest’attacco non avrebbero fatto prima a investirli in intelligence che a quanto pare non sta funzionando tanto? Questo vale per la Francia ma non solo.
Non voglio speculare ne polemizzare. Le cose ovviamente non sono così semplici.
Spesso mi trovo a leggere notizie relative ad armi confiscate all’interno delle moschee, e mi chiedo: possibile che non ci sia il modo per fare dei controlli a tappeto?
I musulmani devono avere un pò di pazienza e accettare che i loro luoghi sacri vengano controllati a tappeto, soprattutto in questo periodo. Purtroppo sono molti gli innocenti che stanno pagando per dei crimini che non solo non hanno commesso, ma che hanno subito loro in primis. Eppure bisogna scendere a un compromesso.
Dico NO alla chiusura delle frontiere, dico SI a controlli a tappeto su abitazioni e luoghi di culto. Dico NO alle generalizzazioni che vedono come colpevole ogni musulmano, ogni iraniano, ogni siriano, ogni iraqueno, ogni straniero, e dico NO a una guerra insensata.
Perchè mi dica mio caro Holland, lei sa a chi indirizzare le bombe? I bombardamenti in Siria sono mirati? State andando ad uccidere solo uomini copevoli?  Le bombe uccideranno solo gli esponendi dell’Isis?
E se la risposta a queste domande è si, allora perchè non è stato fatto prima? Se fosse stato possibile uccidere solo i terroristi, perchè non sono stati uccisi, catturati, torturati prima che succedesse questa terribile strage?
La verità è che non è così.
In un bombardamento muoiono tutti: innocenti e colpevoli.
E allora, voi che avete figli, nipoti, mogli, mariti, genitori, amici… potete provare per qualche minuto a immedesimarvi nelle vite di queste persone?
Chiudiamo le frontiere?
E chi lasciamo fuori?
Quei rifugiati che fuggono dall’Isis e dai nostri bombardamenti.
Quei figli, nipoti, mogli, mariti, madri, tutte quelle persone in cui sarebbe auspicabile immedesimarsi. Gente come noi.
E ancora, vedo che è scoppiata lafebbre dei video cruenti, tutti a cercare video di esecuzioni, di massacri, di morti tragiche.
Mi chiedo: credete sia un film? Un video game?
E’ REALTA’! Quelle persone sono reali, sono vive, soffrono, sono di fronte alla loro imminente morte e magari prima hanno subito torture indicibili, forse pensano ai familliari che vedranno quel video, agli amici che li vedranno morire, alle mogli e ai figli, alle madri e ai padri. Ma possibile che non provate nessun tipo di empatia? Possibile?
L’Isis ha già vinto, vi ha già schiavizzati. O per lo meno, lo ha fatto già con molti di voi.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...